Pagine

lunedì 7 maggio 2012

Frida Kahlo

Magdalena Carmen Frida Kahlo
y Calderon,  1907-1954
Frida Kahlo è una delle poche pittrici che hanno lasciato un'impronta nella Storia dell'Arte.
E per guadagnarsi un po' di spazio nell'olimpo degli dei ha dovuto sudare sette camicie.
La sua vita è stata più straordinaria delle sue opere, ma quelle opere sono il diario della sua vita e credo che nessun altro artista possa vantare una tale produzione di se stesso.
Per chi ancora non la conoscesse, Frida nasce in Messico nel 1907, tre anni prima della rivoluzione comunista che rovescerà la dittatura di Porfirio Diaz.

Da subito manifesta odio per le convenzioni e amore per le materie artistiche, ma i percorsi di questa ribelle verranno segnati da infermità e sopportazione.
Frida ha 17 anni quando subisce la rottura di due vertebre e lo sfondamento del bacino in seguito alla collisione fra un tram e l'autobus sul quale sta viaggiando. Da questo momento in poi la sua vita sarà scandita da interventi chirurgici e convalescenze che comunque non le impediranno di dipingere, imparare la rivoluzione, sposarsi e tradire il marito (per ripicca) anche con amanti del suo stesso sesso.
Frida ha amato le donne ma sono molto più numerose le donne che hanno amato lei. 

Il secondo evento per lei determinante è l'incontro con il pittore murale Diego Rivera, grande artista nonchè paladino della rivoluzione. Lui diviene il suo mentore e grande amore di tutta una vita, ma non solo. Molto più grande e grosso di lei, sarà anche quel figlio che Frida non riuscirà ad avere a seguito dell'incidente stradale.
Frida resta aggrappata alla vita nonostante le sofferenze fisiche e i numerosi tradimenti del marito. Non solo continua ad amarlo follemente, ma si fa bella, dipinge, insegna pittura e pulisce casa anche se obbligata su di una sedia a rotelle.
Frida dipinge se stessa nei più piccoli dettagli: dalla peluria sul viso alle arricciature degli abiti folk che lei sfoggia in onore delle contadine comuniste. Ogni quadro una pagina della sua vita.
Nel 1938 viene scoperta dai Surrealisti francesi e da quel momento diverrà celebre in tutto il mondo, più celebre del marito. Parigi impazzisce per lei e le signore vengono rapite dalle sue mise bucoliche.
A tutt'oggi Frida Kahlo è più apprezzata dal pubblico femminile che da quello maschile e quando una donna incontra Frida scatta sempre una simpatia.
Frida era tante donne ed è normale che in ogni donna ci sia un po' di Frida.

Anni fa, durante l'inaugurazione di una mia mostra di pittura, un giornalista mi fece una piccola intervista e ad un certo punto mi domandò quale fosse il mio artista preferito.
In quel periodo ero pazza d'amore per Frida e risposi che mi piaceva lei.
- Frida chi? - Mi chiese il giornalista.
- FRIDA KAHLO. -
Il giornalista non l'aveva mai sentita nominare ma io non mi diedi per vinta:
- Massì... Era una pittrice messicana che si faceva un sacco di autoritratti... -
Nulla. Ultimo tentativo:
-  Anche suo marito era famoso, si chiamava Diego Rivera! -
E dopo questa frase, finalmente il giornalista si illuminò:
- Ah, Diego Rivera... il calciatore! -

1 commento:

  1. il mio mito assoluto!
    Purtroppo in Italia sono pochissimi i VERI giornalisti...
    Ciao

    RispondiElimina