Pagine

venerdì 6 aprile 2018

Powerillusi & Friends, l'integratore del buonumore



In casa Powerillusi è nato un nuovo prodotto energizzante indicato per alleviare stati d'ansia e stanchezza fisica: Powerillusi & Friends.
Non vi è obbligo di ricetta medica pertanto non è mutuabile.
Come molti integratori in commercio, Powerillusi & Friends contiene le classiche 30 dosi canoniche, ma a differenza degli altri prodotti, queste dosi vanno consumate tramite le orecchie, dopo aver sfilato i due CD custoditi nella confezione ed averli inseriti negli appositi lettori.
E' mia abitudine cominciare la disamina di un prodotto valutando per prima cosa il suo involucro che in questo si presenta molto colorato e affollato (vedi immagine in alto).
Difatti nel lato principale della confezione sono raffigurate le numerose maestranze che hanno collaborato al doppio CD, ma solo tre di loro costituiscono il nucleo dei Powerillusi e sono: Vince Ricotta, Vito Vita e Paolo Rigotto.
Tutti gli altri principi attivi sono amici che il gruppo ha incontrato durante i suoi trent'anni di carriera e chiamati a creare un prodotto altamente energizzante: Powerillusi & Friends.
Per motivi di chimica spontanea, ogni Friend ha scelto una canzone dei Powerllusi già nota al grande pubblico e l'ha fatta sua, creando così una raccolta di Cover davvero unica nel suo genere che però non può essere usata per custodire lo smartphone (anche perchè contiene Olio di Palma).
Olio di Palma ed Improvvisamente sono gli unici brani della raccolta cantati solamente dai tre Powerillusi, mentre tutte le altre canzoni sono state coverizzate a regola d'arte.
Il tutto è spiegato passo passo nel bugiardino inserito all'interno della confezione, un simpatico libricino scritto da Vito Vita che contiene la vita del gruppo cominciata trent'anni fa, i testi delle canzoni, le foto del backestage, ma soprattutto narra gli incontri avvenuti con i veri duri della musica italiana made in Piemonte.
Ne è nato un doppio CD fatto coi piedi sporchi e le dita nel naso perchè la cordata di amici che hanno accettato l'invito è davvero potente: Jerry dei Brutos, Gli Avvoltoi, i Truzzi Broders, gli Skiantos!
E ancora le voci caustiche di Marco Carena, Johnson Righeira, Giangilberto Monti, Mao, Pino D'Angiò!
Gli artisti intervenuti sono tanti e variegati ed ognuno di loro si è preso la canzone dei Powerillusi più vicina la proprio stile e ne ha fatto una lectio magistralis.
Ad esempio i Conciorto (già banda Osiris) hanno rielaborato Cavolfiori e Chanson; quella gran figa della Maffucci si è presa Quella della Ciabatta; Par Condicio Blues è andata a Koorina e gli MP3; Omar Pedrini ha adattato La Nostra Song Inglese confezionando una canzone in stile David Bowie.
Poi c'è la categoria dei duri e puri che ti creano un capolavoro a prescindere dal contenuto, e così succede che dei veri jazzisti, The Essence Quartet e Caterina Accorsi, chiudano un occhio per cantare Qualcuno mi Spieghi il Jazz! Mentre l'angelico Coro Vocal Excess ha adottato quel Bambino Povero che rubava le autoradio e spaccava il "muso" alle vecchiette...
Ma non è questione di buonismo, è lezione di stile come hanno fatto Marco Castellano (mentre si inventava le parole da cantare), Alessio Lega, Antonio Lo Sapio, Fabio Koryu Calabrò, Figli di Guttuso, Giaorgio Scapecchi, Massimo Lajolo & Onde Medie, Mirafiori Kidz, Paco D'Alcatraz, Potage, Roberta Tracchini, Tony Borlotti & i Suoi Flauers, Fanali di Scorta, Valerio Liboni.

Powerillusi & Friens è un parafarmaco musicale adatto a tutta la famiglia; non contiene glutine e non provoca effetti collaterali indesiderati.
Ogni confezione da 30 stereodosi costa 18,00 Euro.




Nessun commento:

Posta un commento