Pagine

sabato 26 marzo 2016

Psicologia della Dottoressa Peluche


Prima o dopo tutti ci siamo chiesti: ma gli oggetti sono contenti di essere usati?
Le padelle sono contente di stare sul fuoco o preferiscono restare nel padellario?


E le automobili sono contente di macinare chilometri?
L'asfalto è contento di essere calpestato?
Ai giocattoli piace essere strapazzati? 
Il cartone animato che ha come protagonista la Dottoressa Peluche, ci rivela il pensiero di Dottie proprio in merito ai giocattoli.
Dottie è una bambina felice che passa molto tempo insieme ai suoi amici giocattoli e soprattutto li sa aggiustare. 
Il gioco preferito di Dottie è esercitare il mestiere di dottoressa ma c'è qualcosa che nessuno sa: grazie al suo stetoscopio magico lei può parlare con i giocattoli e i giocattoli possono parlare con lei, così quelli ammalati possono spiegare come si sentono e cosa è capitato loro.
Altro divertimento di Dottie consiste nel dare un nome alle patologie riscontrate e disegnarle sul "Grande Libro della Bua" per renderle ufficiali.
Ad esempio un pallone sgonfio potrebbe avere la FUGATOSI D'ARIA, un peluche asmatico potrebbe essere affetto da POLVERITE FASTIDIOSA, e una bambola col vestito rotto potrebbe accusare i sintomi di un NUDISMO INVOLONTARIO (me li sono inventati adesso).
E qui finiscono le magie della Dottoressa perchè le terapie sono tutte di tipo pratico: Dottie gonfia il pallone, Dottie mette il peluche in lavatrice, Dottie cuce il vestito alla bambola.
E non c'è tempo da perdere poichè il pallone non vede l'ora di tornare in campo, il peluche non può stare lontano dai suoi padroncini, idem la bambola!
PS: Dottie visita volentieri anche i giocattoli di altri bambini e non chiede soldi.
QUINDI, tornando alla mia domanda di partenza, la risposta è SI': l'oggetto-giocattolo è felice di essere usato anche alle estreme conseguenze. Parola di Dottie Peluche!

Recentemente ho visto una bambola al settimo cielo.
Era una Barbie con i capelli biondi lunghi fino ai piedi e stava tra le mani di una bambina che la pettinava di continuo. 
Eravamo tutti seduti nella sala d'attesa di un ortopedico e la bambina era in compagnia della nonna e della mamma. Tre generazioni più una se si conta la bambola.
Poi c'ero io che avevo accompagnato mia madre afflitta da artrosi alle anche, accanto a noi un ragazzo col piede ingessato, e altre persone che chiacchieravano sottovoce.
Il silenzio è calato quando la nonna della bambina ha detto: mia nipote ha la sciatica.
Una bambina di 8 anni con la sciatica? Non volevo credere alle mie orecchie e non volevo credere ai miei occhi quando ad un certo punto la bambina si è alzata per sedere sulle ginocchia della nonna e ho potuto constatare che non riusciva a poggiare bene il piede destro per terra (sempre la bambina).
Non solo zoppicava vistosamente ma aveva due occhiaie molto eloquenti.
Mi ha fatto una tenerezza...
Zitta zitta, ha ricominciato a pettinare la bambola usando un pettine piccolo piccolo e si vedeva che non desiderava essere disturbata. 
Mai sottovalutare il potere di un giocattolo.
Ma come è possibile che una bambina possa cadere vittima della sciatalgia? Sport sbagliato? Familiarità? Una brutta caduta? 
E quali farmaci somministrare ad una bambina? 
Era martedì 8 marzo. Capelli di bambola, coccole di nonna e preghiere della mamma.

A Tutti, Buona Pasqua.




9 commenti:

  1. Mai sottovalutare il potere di un giocattolo, mai sottovalutare il potere di un bambino.

    RispondiElimina
  2. Gent.ma Anna ho scritto la mia storia sotto un altro post ma ho bisogno di farti una domanda. Da dicembre soffro causa ernia l3-l4 e protrusioni ampio raggio l4/l5 e l5/s1. Tutto nasce come lombalgia ma negli ultimi tempi è lo sciatico e il punto in cui emerge, sopra coccige, a farmi morire. Non posso più dormire a pancia in su, e di lato non è che sia perfetto. Stare seduta è un dramma, in piedi reggo poco tempo. Negli ultimi gg ho avuto recrudescenza per cui la mia fisiatra mi ha prescritto soldesam per una settimana, lyrica che gia prendevo, vit B e 4 tecar (gia fatte, ma inutili. A febbraio mi aiutarono le trazioni ma ora sn troppo infiammata). La dott mi ha proposto infiltrazioni para vertebrali di cortisone.. Vorrei sapere se le conosci e cs ne pensi. Sono le famose epidurali? Nn è pericoloso farle in ambulatorio? Se manco qlle funzioneranno (per sfiammare e fare posturale) dovrò passare all ozono.
    Grazie x ogni consiglio che saprai darmi. È un periodo di depressione, lavoro lontano da mio marito, ho sempre fatto sport ballo etc e ora mi sento uno schifo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Aaa, avevo letto il tuo commento precedente, una dura realtà e tantissimo dolore.
      In questo momento una parola sbagliata detta dalla persona sbagliata può causarti ancora più dolore, una parola giusta detta dalla persona giusta ti può addirittura guarire.
      Di sciatalgia si guarisce col riposo, farmaci giusti e orgogliosa rassegnazione. Mica siamo gente qualunque...
      Noi siamo i fieri possessori di ernia discale!
      Il vero problema, per una persona dinamica come te, è un altro.
      Se hai tre dischi prolassati, di cui uno erniato, la tua colonna si sta sbilanciando. E un'ernia fa galoppare il processo artrosico che si traduce in calcificazioni, restringimento del canale vertebrale e vertebre disallineate.
      Sarebbe meglio levare l'ernia, così la sciatalgia passerebbe e nn tornerebbe più, e soprattutto l'artrosi non galopperebbe. Certo l'ernia può tornare ma anche no.
      La sciatalgia è poca cosa rispetto al processo artrosico in atto, perchè prima o poi 'sta disgraziata passerà. I tempi sono gli stessi per tutti noi, solo che mesi fa sei riuscita a bloccarla, adesso è tornata per finire quello che aveva cominciato a gennaio, in poche parole aveva bisogno di sfogarsi e fare il suo corso. Forse cambiando lavoro hai avuto un calo di difese immunitarie e la sciatalgia ne ha approfittato.
      Se tu potessi stare ferma, guariresti in tre mesi, naturalmente assumendo i farmaci giusti, quelli che ti hanno già aiutato...
      Ma mi sembra che tu nn possa stare a riposo.
      Per guarire prima bisogna camminare il meno possibile, trovare una posizione che nn ti faccia soffrire troppo (sdraiata o seduta) e fare di tutto per dormire qualche ora al giorno. Più dormi e prima guarisci.
      In base alle decine di commenti relativi alle infiltrazioni di ozono, posso dire che hanno funzionato su persone che avevano una sciatalgia medio-grave o stavano già guarendo. Non hanno avuto grande esito su pazienti che si trovavano nella fase acuta. Rare le testimonianze di persone che sono state peggio.
      Le infiltrazioni di cortisone fra le vertebre sono rischiose anche in ospedale (fidati), ma non sono mai giunti commenti di persone rovinate da questa pratica, casomai deluse. E poi nn bisogna assolutamente assumere altri infiammatori nei giorni precedenti la terapia, solo analgesici, e questo lo sanno in pochi.
      Per alcune persone le peridurali sono state di grande aiuto, ma si tratta di una minoranza. Il fatto è che se non si prova resterà il rammarico di non aver provato.
      Ti saluto augurandoti una bella notte di sonno.

      Elimina
    2. Grazie mille cara! La notte ora riposo, pur girandomi continuamente, grazie al cortisone.. Ora che devo scalarlo sono molto preoccupata. I vari medici hanno tutti escluso l operazione, al max in extremis tenterei la discolisi cn ozono in day surgery.. Ho letto che la fanno in humanitas e lì mi sn sempre trovata bene. L'intervento tradizionale voglio evitarlo anche perché per almeno un anno nn posso permettermi un mese e rotti di riposo forzato :(
      Grazie ancora!

      Elimina
    3. Ps dormirei anche il pome, visto il cocktail di farmaci che assumo, ma il letto è il mio nemico giurato :((((((

      Elimina
  3. Si adesso la priorita` e` la sciatalgia, una cosa alla volta, sicuramente ce la fai.
    La Dottoressa Peluche mi ha detto di salutarti, e ti saluto pure io, ciao.

    RispondiElimina
  4. 22/12/2016 saluti ed auguri ( non ho altro modo, problemi?) Vincenzo F.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Vincenzo, grazie per gli auguri, va tutto bene, mi sono levata da FB perchè non faceva per me... tanto qui ci sono sempre. E poi ho scoperto l'esistenza di Google +, un social molto simile ma un tantino più zen.
      Tanti auguri anche a te e felice anno nuovo!

      Elimina